FILASTROCCHE PER I PIU’ PICCINI di Lucia Marolla

FILASTROCCHE

PICCI    PICCINE    PICCIO’

 

 

Ninna stramba

  

Una dolce ninna nanna

Canterò zucchero e panna

Non e’ bella, neppure brutta

Ha solo il gusto della frutta

Di che colore la vuoi tu?

Gialla , verde oppure blu?

Te la canto dolce e grulla

Mentre dormi nella culla.

 

 

Il grillo cri cri

Dindalò e Dindalì

Un grilletto fa cri crì

Poi saltella e se ne va

Canticchiando trallalà

Per te canta e ti bisbiglia

Che del re sei tu la figlia.

Dormi e sogna mio diletto

Baci abbracci e tanto affetto

Perchè lì vicino al letto

Sogna anche il tuo grilletto.

 

 

La gallina stupidina

Cocco cocco coccodè

Le galline sono tre

Meno due e meno me

E il totale più  non c’e’

Cocco qua e cocco là

Ma la gallina non lo sa

Così il gallo poveretto

Zitto zitto torna a letto

E la gallina mai saprà

A che ora si alzerà

 

 

Tiritera Tiritera

Tiritera tiritera

un gallo canta da mane a sera

Canta forte chicchiricchì

Nella stia ogni di

Ma la gallina coccodè

Fan le uova sol per te

Che somigli al suo pulcino

Bello biondo e piccolino

Mamma chioccia te lo regala

E lo conserva sotto l’ala

Così un di’ diventerà

Strillone e bello come papà

 

 

 

 

Filastrocca Ambraban

Ambraban, Cicì, e Cocò

Fanno sogni rococò

Dove nascono i pensieri

fumano solo ciminiere

Un gallo canta e se ne va

Un pensiero resta, e poi fa

Parapaponzi ponzi ponzi ponzi

Perchè nascono tanti gonzi?

Ed allora bla… bla… bla

Io sto qui e tu vai là

Sogni vaghi e verità,

Tiritere e banalità

 

 

Filasciocca

Strocca,strocca mia barocca

Cara, dolce filastrocca,

sai mi sento tanto sciocca

pera arancia e albicocca !

Cose belle non so dire

Né le piaghe mie lenire,

le farfalle….farei fiorire

ed i cardi ringiovanire.

Ma connettere, ci puoi giurare ,

non saprei proprio fare.

Bella, cara, sciocca e allocca

Canta tu mia filastrocca

Che per quanto possa sembrare

Tu sei il meglio che potrei dare.

 

 

DO RE MI

DOOREEMII…FASOLLAASI….

SI  LA SOL FA … DO RE MI……

SOL…LA.. SOLFA ..SI.. LA ..MI

SOLDO…SOLDO….RE ..MI…FA

FARE….CANTO…FA…SUONO…SI….

SOL.… FA… FARE……SCHIFO ….MI

 

 

Il Re e la Cornacchia

Un bislacco vecchio e crucco

Era un Re fiacco e bacucco

Egli aveva una cornacchia

Sciocca , brutta e pien di spocchia,

lei viaggiava sul suo cocchio

e lo chiamava Re papocchio

E il re  in quattro e quattrotto

la   trasforma in un marmocchio

 

 

ARE ERE  IRE

Io cerco la luna nel pozzo

Cerco il genio estroso e pazzo

Le specialità del posto

Comprese le uova nel cesto

Io cerco le verità nascoste

E scoprire menzogne riposte

E mille aghi con cui cucire

Un pagliaio da cernire

Questa storia voglio finire

Col verbo are, ere o ire

E trovare alfine il bello

Di questo. Codesto e quello.

 

 

TIRITERA TIRITERA

Bella, vera tiritera

Che ti scrivo questa sera

DO RE  MI

FA SOL  LA SI

E dire DO non fa dormir

E per cui , anzi Pardon

A sonnecchiare me ne vo

Che se continuo ancora un po’

A ganasce SOL riderò

E perciò al fin FA SOL

E per cui con ciò e perciò

In INGLESE ti dirò

GO MUST GO,

YOU CAN GO

 

 

IL PAPPAGALLO

Un pappagallo ho comprato

Molto bello e tutto striato

Ha un colore quasi giallo

E assomiglia a un barba gallo

Vola qui e vola la’

Di star fermo non gli va

Gira intorno al tuo letto

Come fosse un angioletto

Vuol cantare senti qua’

Trallallero trallalla’

 

 

 

La fabbrica dei pensieri non va mai in ferie