PIZZELLE ……. IN CORSA di Lucia Marolla

Care amiche                        

 

Oggi vi tiro su , qualcosina da mangiare, ma in fretta.

 Prendete: 300gr, di farina OO o O o una simile, Poi aggiungete il lievito per pizze, e null’altro dentro e impastate per 5 minuti a mano o nell’impastatrice, un cubetto di lievito e  la farina.  Dosi piccole per imparare,
 Dopo un po di pratica potete fare anche 600gr di farina , oggi no.
 Avete finito, fate una palla di tutto l’impasto e mettetela in un contenitore qualsiasi, perché l’impasto delle pizze  non deve stare mai sottovento o cucine fredde.
 
 Adesso fate un brodetto in un tegamino piccolo  ma un po’ alto , con:  
  50 gr di olio
100 gr di salsa di pomodoro
60gr    di acqua  più 1 cucchiaino di sale o meno.
Aglio e prezzemolo (Che toglierete in seguito)
E se ce lo avete anche del formaggio grattugiato (qualsiasi)
Mettete il tutto a bollire per un quarto d’ora, poi spegnete.
Ora prendete la palla di pasta (mentre bolle il brodetto piuttosto liquido). Pesate dei pezzi di pasta da 80 gr l’uno e poggiateli sulla spianatoia di legno. Coprite la restante pasta e pian piano allargate con le mani il primo pezzo di pasta fino a renderlo sottile quasi trasparente. Tenete  le braccia alte con la pasta in alto sospesa in mano a te che la ruoti di continuo , appesa alle tue mani perché ti aiuta ad allargarsi da sola ,così appesa. La pasta deve essere molle, percio infarinatevi sempre le mani,e fatela quasi trasparente e sottile. Lasciatela sul piano e fatene un’altra, ecc.può uscire ciascuna di diametro diverso, più di 15cm, ma va bene lo stesso se la fate più grande , velocizzando la rotazione del pezzo di pasta altrimenti si appende tutta su un lato. Ma anche se fosse storta non fa nulla. Anzi io le faccio apposta sgangherate.
 Ora basta, copritela,aspettate ancora un quarto d’ora e poi, una alla volta portatela sulla friggitrice ruotandola sempre , altrimenti si allunga  tutta su un lato. Ad olio bollente poggiate la fetta di pasta di pizza nell’olio.Vedrete venir su delle bolle nella pasta. Voi dovete solo rigirarla appena si indurisce sotto la forchetta , non deve ammosciarsi quando la rigirate sull’altro lato, perché vuol dire che deve stare ancora un pò nell’olio. Deve restare sempre chiara ,non marrone. Toglietela e asciugatela nel piatto da  portata. Uguale sarà fare le altre, bianche ma rigide, perciò attente a non lasciare da sola la padella che frigge con o senza olio. Potrebbe uscire rigida ma troppo marrone.

Allora: ora una alla volta , prendete il brodetto e fatelo scivolare con il cucchiaio sulla pizzetta, fino all’ultima. Bella e rossa, ma più saporita se c’è il sughetto all’aglio e prezzemolo (che poi butterete se non vi piace farlo vedere). Provate a condire le pizzette rosse col formaggio grattugiato, oppure spalmando sopra le mousse che si vendono ai vari  gusti, compreso il formaggio morbido spalmabile.
 
I GUSTI SONO VOSTRI E VE LI GESTITE COME VI PARE.

                       IO  HO  FINITO  (sono ottime)

 Se aumentate la farina, dovete aumentare tutto il resto. Io consiglio sempre di fare la prova con dosi piccole. E’ anche più sbrigativo.

                   CIAO……e non leccatevi …i baffi