Cari Cicciobelli………. di Lucia Marolla

Cari amici….Salute  a tutti

  

Oggi vi racconto le congetture del mio cervello pellegrino a proposito delle…… DIETE!

Qui c’è da farsi quattro risate, perché i…. CAVOLI di cui parlo, sono quelli che riguardano.

I miei cari “cicciobelli…. paffuti, rotondi, pesanti, soddisfatti e… magnaccioni. Secondo me le diete sono la seconda maledizione…. biblica, nel senso che le troviamo scritte in tutti i cosiddetti… libri… che parlano ormai solo di DIETE. Maledetti… LIBRI,cioè ciò che i Latini chiamavano LIBER, i GRECI BIBLION… OGGI SI CHIAMANO… LIBRI  di… DIETE, e le trovi anche sul sole…….. 12 ore.

  

Non è questa una maledizione? O è solo una rottura di… Cavoli, anche se comunque sono anche mangerecci? Nessuno vuol ammettere che la ciccia è solo una fatalità. E’ la disgrazia di chi ha solo fame, e non  vuole i  commenti fastidiosi dei schizzinosi  fissati per la linea retta. Ai grassi piacciono le curve, quindi… tornate ai vostri finocchi… tanto non hanno calorie e non vi fanno ingrassare. Ma avete notato quanti tipi di diete ci sono, utili solo a infinocchiarci?

  

Qui qualcuno ci prende per scemi. Qualcuno vuole metterci a stecchetto perché vuol mangiare da solo, grazie al denaro che guadagna con la marea di BIBLIO che troviamo ovunque, con convincenti chiacchiere per poter poi… Strafogare da soli. Tu pensa a tutti quelli che si sono arricchiti grazie  alle migliaia di diete che si sentono in giro. E che broccolo è? Io faccio quel che mi pare, sulla pasta ci metto il mio buonsenso, non i consigli di chi deve vendermi una dieta miracolosa che nessuno ancora scopre perché non conviene a nessun addetto alla nutrizione dare buoni consigli, ma furbate mangerecce che attirano soldi. Queste tanto discusse Diete non hanno ancora sortito nessun effetto utile per gli obesi che vogliono imbarcarsi verso la credenza che mangiar poco faccia dimagrire.

  

Cari i miei mangioni, mangiare è utile, bello e…tutto buono, anche se i consiglieri… qualche ragione ce l’hanno per cui  perdete solo un pò di bellezza, salute, e mobilità  se fate a meno di ascoltarli. Se preferite ottenere qualche risultato, allora pensateci  un pò su (tanto da bloccare almeno l’ascesa agli eccessi). Noi siamo quello che mangiamo  e siamo i soli signori e padroni di noi stessi, e di quel che vogliamo essere, anche se è probabile che moriamo prima degli altri a causa di troppo benessere. A me sinceramente ciò non  interessa un fico secco, anzi mi interessano i fichi secchi solo se sono buoni da mangiare.

 

La libertà di decidere per se non si tocca, possiamo anche non aderire ai buoni consigli, perché sono gratuiti. Gli imbonitori di consigli gratuiti non conoscono l’entroterra ambientale, o i motivi di salute che vi hanno inculcato l’idea di mangiare in abbondanza. Se una persona non ha avuto dalla vita la fortuna di nascere in un habitat facile e felice , è probabile che abbia ragione di gratificarsi mangiando, cioè auto-gratificarsi da solo con le bontà degli alimenti, oppure coloro che si laureano nelle scienze della nutrizione per… mangiare i soldi degli obesi. Se siete tanto rotondi, vuol dire che c’è qualcosa che non va nei vostri esami clinici. Andate dal medico e fatevi  prescrivere almeno gli esami principali. E poi un consiglio ve lo do io:  impegnatevi un po’ a informarvi e studiare perché ci si ingrassa, quali sono i motivi strani per cui ci sono persone che ingrassano anche se mangiano poco, oppure se la causa va ricercata in qualche medicina che prendete o qualche disfunzione metabolica oppure ormonale.

 

Navigate gente… e se no che  ce l’avete a fa’ sto pc. Oggi il pc, aiuta molto, tutti quelli che vorrebbero capire il perché di tante cose che non conoscono. L’informazione o la conoscenza del comportamento del nostro corpo aiuta molto a trovare un minimo di soluzione ad alcuni problemi. E qui purtroppo non c’è da scherzare, anzi leggete e informatevi presso la scienza medica a cui la nostra civiltà è arrivata, vedrete che ha fatto passi da gigante anche per l’obesità.

Spesso ignorare i problemi nostri per pigrizia e delegarli solo al medico che dovrebbe farvi la magia di dimagrire è sbagliato. Io credo che la disinformazione conduce alla “patologia” più grande: la cosiddetta “ignoranza.” Faccio un esempio: il grande Re Egizio Ramsete pare sia morto a causa del mal di denti. Ora dico io, se lui fosse stato acculturato da una condizione sociale progredita  nella scienza medica odontoiatrica, il suo problema non sarebbe stato certo ferale, e avrebbe vissuto sano e a lungo. Purtroppo quando non c’è conoscenza, progresso, informazione, ma arretratezza in quanto l’evoluzione  non ancora riesce a scoprire le cose utili alla vita umana, allora questa vita è aggredita dalle malattie. Il progresso a cui l’uomo è arrivato oggi ci ha permesso di debellare e curare tante malattie, che secoli fa non erano invece curabili.

  

Oggi la cultura ha esteso le sue conoscenze al punto tale da renderle anche laiche, appunto, proprio come dicevo sopra alla portata di tutti, in modo tale che se vogliamo, con un po’ di pazienza, deleghiamo la malattia non solo agli specialisti laureati, ma anche alla nostra volontà di sapere che se abbiamo un mal di denti possiamo assumere l’analgesico che i medici ci mettono a disposizione;  perché la cultura e le conoscenze di chi sa, in virtù del progresso raggiunto, ci permette di superare molte malattie dei giorni nostri. Sarà poi il futuro degli uomini a determinare altre scoperte, proprio con l’interessamento del singolo o della società degli uomini che avanza e scopre tutto ciò che è bene per lui. Perché l’uomo è proiettato sempre verso una conoscenza talmente ampia, che lo fa definire a tutti gli effetti un uomo “sapiens”.  Una caratteristica che è insita in tutti noi, che abbiamo l’attitudine alla curiosità, la madre assoluta di ogni conoscenza, volta al raggiungimento del proprio benessere fisico, psichico, sociale e ambientale. E l’obesità di cui stavamo parlando non è altro che un problema da scavalcare, tramite l’uomo singolo o associato,  il quale risolverà un problema che riguarda le malattie di oggi si, ma proteso anche a sconfiggere quelle di domani per il bene dei NOSTRI FIGLI, che oggi li vediamo ferire dall’ignoranza che il domani cancellerà. Se RAMSETE  fosse nato ai giorni nostri non sarebbe morto di mal di denti… ma forse di ANORESSIA  obbligatoria. Già…provateci voi a mangiare col mal di denti.

 

                         Ma di questo argomento ne parleremo nella seconda parte.